Ragazzi che insegnano tanto

Come ogni giorno in fretta e furia corro verso di voi.

Tu sei sempre il primo. Alle due e mezza puntualmente ogni pomeriggio ti trovo all’ingresso ad aspettarmi. Caro Francesco, vivace e caotico. Con i tuoi sparafagioli e le penne che usi per lanciare le carte sugli altri facendomi arrabbiare. Poi arriva il tuo amico Fernando, sempre pronto a chiacchierare con te. Ogni giorno avete una gran fretta per andare a giocare a pallone in strada.

 

Marco intanto si affaccia per chiedere se può venire prima. Entra e rompe qualcosa, un giorno un appendiabiti, un giorno la porta, un altro il diario…

Arriva Sonia, piccola piccola ma con una voce tuonante, che non inizia se non ci sono Anna e la bravissima maestra Maria. Anna, la dolce ragazzina, sei sempre con Sonia a chiacchierare mentre fate i compiti.

Chiara nel frattempo è con Mike per una lezione individuale. Ed io mi sveno per cercare di mantenere il silenzio.

Lentamente arrivano gli altri.

Manuel con la sua voglia di studiare. Pierpaolo che ci tiene sempre compagnia e resta con noi per tanto tempo.

Nino con la sua cresta bionda ed il suo monopattino. Samuele invece arriva con le scarpette da calcio. Ha una scrittura da medico ed invano lo supplico di ricopiare perché altrimenti nemmeno lui capisce ciò che scrive.

Verso le cinque e mezza ecco che giunge Nello con le sue storielle, i suoi sfoghi in dialetto e la sua voglia di spiegarci tutto sugli animali. Vito il piccolino viene col suo zaino più grande di lui ed ogni tanto ci porta i suoi gattini.

 

Giusy, Restituta e Francesca ne approfittano subito per accarezzarli e tralasciare i compiti.

Che lotta per farvi stare seduti.

Le piccole, dolcissime e belle Viviana e Sirin con le loro cartelle rosa.

Gabry con la sua folta chioma riccioluta e le sue gote grasse e dolci che vuole fare i compiti con la maestra Chiara (come d’altro canto molti altri).

Sampei Vito che viene direttamente con la canna da pesca, tanta è la voglia d’imparare e studiare.

Aida con la sua allegria contagiosa e le sue borse colorate. Il fratello Francesco con i suoi abiti griffati.

 

Alessia che mentre studia l’inglese si estranea tra i suoi mille pensieri e bisogna sempre riportarla alla realtà. Sabrina che entra e ci avvisa che deve fare shopping. Poi gira, scherza con qualcuno e ordina da mangiare. Toast, dolci al cioccolato, pane e pomodoro, coca cola, tea.

Da noi i ragazzi non solo nutrono la mente ma anche il corpo.

Una star è Michele, la zampogna umana. E’ capace di suonare una melodia natalizia usando solo la mano e l’ugola.

Verso sera arriva Assunta con la sua dolcezza e la sua frenesia. Disegna, ti tiene il braccio perché vuole sempre qualcuno vicino e chiude tutte le porte. Ad ogni auto urla:”è arrivata mia mamma!”

In questi giorni si sono aggiunti Tommaso che studia con passione e vorrebbe sempre fermarsi anche a dormire da noi, Marika, Andrea che ama sempre giocare al computer ed Ivan che con la sua chitarra ci allieta con un pezzo romantico.

Grazie ragazzi, ci insegnate davvero tanto. Con voi cresciamo anche noi.

Grazie alle maestre per la santa pazienza.

Il tempo che passiamo con voi vale più di ogni altra cosa.

Ogni vostro gesto ci comunica vita. Ogni vostra richiesta ci unisce a voi.

Pubblicato da Alme Sol

L'istruzione è l'unica arma di cui disponiamo. Senza siamo prigionieri degli altri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: