Una storia di ordinaria indifferenza

Un rumore di serranda. Una bimba di colore, bava alla bocca e completamente nuda, che scappa sul balcone di un palazzo chiaramente abbandonato. Subito dopo di lei, alzando la serranda con le mani, esce un uomo a dorso nudo con un pantalone talmente largo che faceva intravedere le parti intime, lasciate senza copertura. Questa laContinua a leggere “Una storia di ordinaria indifferenza”

Volevo essere un bambino

Anche oggi piove. Lo sento dal ticchettio delle goccioline sulla parete. Anche oggi è grigio. Anche oggi mi sono svegliato alcuni minuti prima della sveglia. Sarà l’abitudine o forse la paura della sveglia. Prima della sveglia sento la rarità del silenzio in casa. Per pochi attimi non sento nulla. La casa quando la viviamo nonContinua a leggere “Volevo essere un bambino”